la vaniglia

vaniglia del Madagascar La Vaniglia (Vanilla planifolia) è un fiore, nello specifico un’ orchidea che dà origine ad una bacca dai semi commestibili.

Questo meraviglioso fiore viene coltivato in zone calde umide  dell’America Latina e nell’isola del Madagascar.

Ma in una sola regione al mondo nasce e cresce in forma spontanea e selvatica, ossia nella regione della Chinantla, e in nelle sue  foreste  questo fiore rampicante, viene chiamato comunemente colibrì.

Le bacche che acquistiamo, sono di un color marrone intenso, ma  quando sono ancora attaccate all’orchidea, i bacelli sono carnosi e di un bel verde brillante con una lunghezza che varia dai 15 fino ad un massimo di 30 cm.

Ciò che conferirà loro una bella colorazione marrone sarà la luce del sole.

Infatti subito dopo la raccolta, le bacche vengono sistemate in sacchetti ben chiusi ed esposti al sole per cinque ore circa, così per due settimane.

Trascorso questo tempo le bacche saranno flessibili, profumate e morbide pronte per essere messe in varie pietanze.

 Ora scopriamo insieme anche le virtù che possiede la vaniglia.

la vaniglia

Il suo profumo inconfondibile è dato da un polifenolo chiamato vanillina che ha proprietà antiossidanti per l’organismo ed è un utile rimedio contro lo stress e l’insonnia, oltre a questo la vaniglia, è un ottimo antisettico naturale.

Si dice che in passato la vaniglia venisse anche utilizzata come afrodisiaco, sarà per questo che il suo profumo oggi,  è largamente usato anche in profumeria??? 😀

Nella nostra cucina invece è usata soprattutto per dare profumo e sapore a biscotti, torte, gelati, yogurt ed è un connubio perfetto associata al cioccolato e al caffè, ma l’unione che preferisco in assoluto con questa bacca è il thè nero.

Nel mio barattolo di zucchero di canna grezzo, non manca mai una bacca di vaniglia, in quanto gli dona un profumo davvero squisito.

Una chicca che vi regalo è quella di aromatizzare ad esempio l’olio di vinaccioli con i semi contenuti in una bacca di vaniglia.

Questo è l’olio che utilizzo solitamente quando voglio sostituire il burro nei dolci che realizzo.

Ma se volete stupire i vostri ospiti o i vostri cari con un primo davvero originale, potete realizzare un risotto dalle note olfattive dolci della vaniglia.

Come ????

Vieni a scoprirlo nelle mie ricette gratuite !

Nel mentre, fatti conquistare con dolcezza dalle bacche della vaniglia inserendola nei tuoi piatti, non ti accontentare della vaniglia sintetica, la natura sa darti molto di più che un semplice aroma ;).

                                                                                          Daniela Terlizzi – ” Cooking Coach”

 

 

 

Scrivi qui le tue domande

Scrivi qui le tue domande